Trust offshore: un'introduzione (1 di 3)

In questa serie esamineremo gli elementi chiave degli Offshore Trust, con un particolare interesse per i Trust dell'Isola di Man. Questo è il primo di tre articoli e uno che pone le basi su cui costruiremo. Questo primo articolo è rivolto a coloro che non hanno precedenti esperienze con i Trust ea coloro che desiderano sviluppare una comprensione più profonda della costituzione di un Trust. Con ciò, alcune delle informazioni possono sembrare rudimentali per i professionisti, ma possono almeno fungere da aggiornamento.

La serie definirà inizialmente il veicolo stesso, scomponendo gli elementi costitutivi del Trust e chi sono le parti interessate e le loro caratteristiche, responsabilità e ruolo generale nel Trust. I seguenti articoli adotteranno una visione più ponderata dell'amministrazione del Trust e delle insidie ​​da evitare, seguiti dai tipi di Trust e dalle ragioni per cui qualcuno potrebbe implementarli nella loro pianificazione.

Se vuoi leggere gli altri articoli della serie li trovi qui:

Questo primo articolo discute i seguenti argomenti per fornire un'ampia panoramica dei trust offshore:

Cosa significa offshore?

Per ragioni di completezza, definiremo prima cosa intendiamo quando diciamo che qualcosa è "Offshore".

Con il termine Offshore si intende qualsiasi attività svolta al di fuori della giurisdizione di residenza. La giurisdizione offshore avrà un diverso regime legislativo, regolamentare e/o fiscale, che tradizionalmente ha fornito agli Ultimate Beneficial Owner (UBO) di qualsiasi struttura/attività offshore l'opportunità di sfruttare i vantaggi di quel territorio.

Pertanto, un Trust offshore è uno che è regolato e gestito in una giurisdizione separata dal paese di origine del suo UBO. I centri finanziari offshore popolari includono nazioni insulari come l'Isola di Man, le Isole del Canale, le Isole Vergini britanniche, ma anche località senza sbocco sul mare come Zurigo, Dublino, Dubai ecc. – È importante selezionare una giurisdizione in regola, come l'Isola dell'Uomo, che appare la "lista bianca" dell'OCSE e tiene a Rating Moody's di Aa3 Stabile.

Cos'è un Trust?

Un Trust è un accordo fiduciario per il trasferimento della proprietà effettiva. In sostanza, ciò significa che un Trust è un accordo legale con i Trustees per la gestione di beni che di solito sono amministrati per uno scopo specifico, ad esempio la conservazione del patrimonio familiare, la protezione dei beni, l'ottimizzazione fiscale, gli incentivi aziendali, ecc.

I dettagli dell'accordo sono contenuti in un Trust Deed, che è il documento costituzionale del Trust. I trust non sono costituiti, ovvero non sono un'entità legale come una società o una società. Pertanto, un Trust non beneficia delle caratteristiche di un'entità giuridica, come personalità giuridica separata e responsabilità limitata, ad esempio non può stipulare contratti o creare oneri a proprio nome. Invece, il titolo legale dei beni viene trasferito ai Trustees, per i quali sono dovuti dei doveri: ne parleremo più approfonditamente nel prossimo articolo della serie.

Perché ci sia un Trust in buona fede, devono essere presenti tre certezze:

IntenzioneIl Settlor of the Trust intendeva obbligare o imporre l'obbligo ai Trustees? Questo è messo alla prova oggettivamente rispetto all'uomo ragionevole. Se non c'è sufficiente certezza di intenti, il Trust può essere nullo per incertezza.
ArgomentoI beni devono essere collocati in Trust fin dall'inizio. Le attività depositate in Trust devono essere identificabili e chiaramente definite. In caso contrario, il Trust potrebbe essere nullo per incertezza.
OggettiIn poche parole, gli obiettivi del Trust devono essere chiari per quanto riguarda chi sono o potrebbero essere i Beneficiari. Se non è chiaro chi può beneficiare del Trust, può essere nullo per incertezza.

A differenza di un Trust del Regno Unito, che ha una durata massima di 125 anni, dal 2015, i Trust dell'Isola di Man possono continuare in perpetuo, ovvero fino a quando il Trust non prescrive, i Trustees decidono di sciogliere il Trust o il fondo fiduciario si esaurisce. Ciò conferisce al Trust la massima flessibilità, consentendo ai consulenti di pianificare o differire gli eventi addebitabili in modo efficiente, ad esempio effettuando distribuzioni che aiutano con la posizione fiscale personale del Beneficiario. I Trust dell'Isola di Man possono avvantaggiare le generazioni successive a tempo indeterminato.

Un'altra distinzione tra UK e Offshore Trust è l'obbligo di registrazione. Dal 2017 è obbligatorio per i Trust del Regno Unito, soggetti alle tasse del Regno Unito, registrarsi presso HM Revenue & Customs (HMRC). Nell'Isola di Man non esiste attualmente alcun requisito comparabile, purché il reddito provenga da fonti non dell'Isola di Man e non vi siano beneficiari residenti nell'Isola di Man. Laddove questi requisiti siano soddisfatti, il reddito e gli utili possono accumularsi esentasse.

Laddove un Trust offshore abbia una responsabilità o diventi soggetto a una qualsiasi delle seguenti tasse del Regno Unito: imposta sul reddito, imposta sulle plusvalenze, imposta di successione, imposta fondiaria di bollo o imposta di riserva di bollo, è necessario registrarsi presso HMRC. I recenti cambiamenti richiedono che gli Offshore Trust si registrino anche con HMRC in alcune altre situazioni, come l'acquisizione e l'interesse in immobili nel Regno Unito. Tuttavia, è comune che gli Offshore Trust detengano azioni di una società offshore, come una società dell'Isola di Man, che a sua volta possiede le attività e si impegna in qualsiasi attività commerciale o di investimento per conto del Trust: ciò crea ulteriore separazione e facilita ulteriormente società controllate secondo necessità.

Ora che abbiamo stabilito i parametri di base di un Trust, considereremo ora le parti del Trust ei loro ruoli e responsabilità.

Parti del Trust: Il Settlor

L'istigatore di un Trust è noto come Settlor, e questa è la parte che pone i beni in Trust, creando così una Transazione. Qualsiasi persona giuridica può costituire un Trust, il che significa che il disponente può essere sia una persona fisica che una persona giuridica.

Il Settlor deve trasferire i beni nel Trust affinché esso diventi realtà. Sebbene sia tipico che ci sia un disponente, è possibile che il Trust abbia più Settlor che collocano beni nello stesso Trust. Inoltre, non è necessario che le Transazioni siano contemporaneamente. A seconda delle circostanze del disponente, ciò può richiedere ulteriori considerazioni in materia fiscale.

All'interno del Trust Deed, alcuni poteri possono essere riservati al Settlor; come la nomina e la revoca degli Amministratori e il potere di nominare un Protettore.

Laddove sia istituito un trust discrezionale, il disponente può fornire ulteriori indicazioni producendo una lettera di auguri. Questo documento guida le decisioni degli Amministratori nella loro gestione e distribuzione dei beni del Trust.

Non preoccuparti se sembrano esserci molte parti in movimento: di solito il Settlor è stato consigliato da un professionista qualificato, che lavorerà con loro durante tutto il processo di pianificazione. Ciò garantisce che la tipologia di Trust istituita soddisfi gli obiettivi del Settlor, aiutando a identificare i Trustees più appropriati e chi dovrebbe trarne vantaggio e quando, configurando gli aspetti operativi e segnalando tra l'altro eventuali considerazioni e/o conseguenze fiscali. Dopo il processo di pianificazione, se un Trust offshore è stato avvisato, viene contattato un Trust Service Provider come Dixcart per organizzare l'istituzione del Trust e che di solito fornisce Trustees in quella giurisdizione offshore.

Parti del Trust: Il Trustee

Quando il disponente pone i beni in Trust, il titolo legale di tali beni viene trasferito ai suoi amministratori nominati. Gli Amministratori hanno obblighi rigorosi di gestire il Fondo fiduciario in conformità con i termini del Trust Deed: questi obblighi legali consentono ai Beneficiari di far valere diritti equi in tribunale.

Sebbene sia possibile per il disponente essere un fiduciario, è altamente insolito e vanificherebbe qualsiasi obiettivo di pianificazione fiscale. In teoria un Beneficiario potrebbe anche essere un Fiduciario, ma questo è normalmente escluso dal Trust Deed e sarebbe in conflitto con i doveri dei Fiduciari discussi di seguito.

Ogni giurisdizione di common law avrà la propria suite di legislazione pertinente a cui gli amministratori devono attenersi. Nell'Isola di Man, la legge pertinente include il Legge sul fiduciario del 1961, Legge sulla fiducia del 1995 ed Legge sul fiduciario del 2001 tra gli altri atti. Molti di questi si radicano e si sviluppano su dottrine di common law precedentemente esistenti, oltre ad aggiungersi ad esse, per fornire maggiore chiarezza e certezza, ad esempio il dovere di diligenza degli Amministratori in relazione ai poteri di investimento e agli standard professionali che ci si aspetta da loro.

In effetti, il dovere di diligenza è al centro del ruolo del Trustee. Tutti gli amministratori sono tenuti a doveri fiduciari, come gli amministratori di una società. Ciò significa che gli Amministratori sono solidalmente responsabili per le azioni che intraprendono (o non intraprendono) nei confronti del Trust. Questi doveri generali sono brevemente riassunti di seguito:

  • Esercitare ragionevole cura e abilità, considerando la capacità del loro incarico e qualsiasi abilità o conoscenza specialistica, ad esempio agire come un amministratore fiduciario professionale o laico, ecc.;
  • Comprendere e adempiere ai propri obblighi in linea con i termini del Trust;
  • Mantenere ed agire nell'interesse dei Beneficiari, mantenendolo separato dal proprio patrimonio;
  • Per evitare conflitti di interesse, ad es. situazioni in cui l'Amministratore Fiduciario può prendere decisioni per il guadagno personale, o per il guadagno di altri, svantaggiando i Beneficiari;
  • Agire con correttezza e imparzialità nei confronti dei Beneficiari;
  • Esercitare poteri solo per gli scopi loro conferiti e in buona fede
  • Fornire un resoconto accurato del Fondo fiduciario su richiesta del Beneficiario.

C'è anche il dovere per il Trustee di agire gratuitamente se non diversamente indicato nei termini del Trust; ma le disposizioni più moderne prevedono una remunerazione ragionevole.

Nel Regno Unito, gli amministratori fiduciari non sono regolamentati e non devono essere autorizzati. Tuttavia, in giurisdizioni come l'Isola di Man, oltre alle tutele legali e di diritto comune disponibili, gli amministratori fiduciari professionali sono regolati dal Autorità per i servizi finanziari dell'Isola di Man e concesso in licenza ai sensi del Legge sui servizi finanziari 2008.

Come puoi vedere, essere un Fiduciario può essere un'impresa complessa, anche a causa degli obblighi di legge e delle conseguenti responsabilità sostenute dall'incarico. Oltre a ciò, possono esserci implicazioni fiscali da considerare che possono creare ulteriori responsabilità per gli Amministratori Fiduciari. Nell'interesse della brevità, nel prossimo articolo di questa serie tratteremo varie considerazioni e best practices rilevanti per il ruolo di Trustee.

Parti del Trust: Il Beneficiario

All'atto della redazione del Trust Deed devono essere indicati i Beneficiari o le categorie di Beneficiari. In tal modo, il disponente delinea chi desidera beneficiare o essere idoneo a beneficiare del Trust. I Beneficiari possono beneficiare di:

  • Il reddito del trust, ad esempio l'affitto di proprietà o il reddito da investimento,
  • Il capitale del Trust, ad esempio ricevendo beni distribuiti a loro in circostanze specifiche, o
  • Sia reddito che capitale.

Ricorda, gli amministratori fiduciari sono normalmente esclusi dal beneficio, sebbene, come indicato sopra, gli amministratori fiduciari professionisti possano ricevere una remunerazione ragionevole. Esistono tipi di Trust in cui il Settlor può mantenere un interesse automatico sul reddito durante la sua vita, ad esempio un Interest in Possession Trust – Questo sarà discusso nel prossimo articolo.

La scelta dei Beneficiari o delle categorie di Beneficiari può essere un esercizio arduo per il Disponente, che deve soppesare diverse considerazioni, quali:

  • Il Colonnello è sposato?
    • L'attuale coniuge ha bisogno di accedere al fondo?
    • Il disponente ha un ex coniuge?
  • Il Settlor ha figli?
    • Il disponente ha figli da una precedente relazione?
  • Qualcuno è finanziariamente dipendente dal Settlor?
    • Il disponente ha persone a carico vulnerabili?
  • Chi ritiene meritevole il Settlor?
  • Ci sono organizzazioni no profit/caritatevoli che sono vicine al cuore del Settlor?

Il Trust Deed può includere anche esclusioni, che possono dettagliare chiunque non desideri essere preso in considerazione dal disponente.

Il Fondo fiduciario può essere ripartito in un fondo principale e in elementi di sottofondo, separati per determinati Beneficiari. in pratica vengono creati dei sottofondi per i Beneficiari o categorie di Beneficiari di cui solo loro possono beneficiare.

Qualora il disponente intenda modificare l'elenco dei Beneficiari o delle categorie, a seconda della tipologia di Trust, può effettuare un Atto di Variazione. Nel caso di un Trust discrezionale, il disponente fornirebbe una lettera di auguri aggiornata ai Trustees – ricorda che questo documento non è vincolante per i Trustees ed è solo persuasivo – A seconda dei poteri conferiti ai Trustees, valuteranno quindi le azioni necessario.

La natura del Trust definirà i diritti che il Beneficiario può cercare di far valere. Ad esempio i trust discrezionali, che ora vengono regolarmente utilizzati nella moderna pianificazione successoria o nella pianificazione successoria grazie alla loro flessibilità. Tali Trust conferiscono pochi diritti al Beneficiario, poiché la gestione e la distribuzione della proprietà del Trust è a discrezione degli Amministratori. Tuttavia, sia il disponente che il beneficiario possono trarre conforto in queste circostanze dai doveri fiduciari degli amministratori fiduciari; per cui il patrimonio deve essere gestito nel migliore interesse dei Beneficiari.

Parti della fiducia: il protettore

Sebbene non sia un requisito obbligatorio, il disponente può scegliere di nominare un protettore sin dall'inizio. Il Protettore di un Trust è una parte indipendente che non è un Trustee, ma ha poteri ai sensi del Trust Deed. Il Protettore garantisce che gli Amministratori amministrano il Trust in conformità con l'Atto di Trust e i desideri del Settlor.

Tipicamente il Protettore sarà un professionista fidato e qualificato, che potrebbe già avere una relazione con il Settlor o la sua famiglia, come un Avvocato o un Consulente Finanziario.

Il Protettore fornisce efficacemente un sostegno agli abusi di potere degli Amministratori. Ad esempio, quando viene nominato un Protettore, è normale che il Protettore si riservi determinati poteri, abbia il potere di porre il veto su determinate azioni amministrative, oppure tali azioni possono richiedere la loro approvazione per essere in buona fede. Il potere più comunemente conferito a un Protettore è il potere di nominare o rimuovere gli Amministratori o di acconsentire a una distribuzione.

Oltre a guidare particolari azioni del Trustee, il ruolo di Protector può fornire conforto al Settlor che il trust viene amministrato come previsto. Tuttavia, i Settlor dovrebbero peccare per eccesso di cautela quando valutano se nominare un Protettore e quali poteri riservargli, poiché ciò può portare a molti problemi nella gestione efficace ed efficiente del Trust.

Parti del Trust: Terze Parti

Infine, per quanto riguarda il funzionamento del Fondo Fiduciario, i Fiduciari possono cercare di nominare vari professionisti qualificati per garantire il miglior risultato per il Fondo Fiduciario e i Beneficiari. La natura delle attività liquidate determinerà quali servizi professionali sono richiesti, ma questi possono in genere includere:

  • Gestori degli investimenti
  • Gestori di proprietà
  • Consulenti fiscali

Lavorare con un fornitore di servizi fiduciari

Dixcart fornisce servizi di fiducia e guida da 50 anni; assistere i clienti nella strutturazione efficace e nell'amministrazione efficiente dei Trust offshore.

I nostri esperti interni e dipendenti senior sono professionalmente qualificati, con una vasta esperienza; questo significa che siamo in una buona posizione per supportare e assumerci la responsabilità dell'Offshore Trust, agendo come fiduciari e fornendo servizi di consulenza specialistica ove appropriato. Se necessario, il Gruppo Dixcart può anche assistere le persone che necessitano di servizi fiscali e di pianificazione patrimoniale. 

Abbiamo sviluppato una vasta gamma di offerte, che include una serie di strutture dell'Isola di Man. Dalla pianificazione e consulenza prestabilita alla gestione quotidiana del veicolo e alla risoluzione dei problemi, siamo in grado di supportare i tuoi obiettivi in ​​ogni fase.

CONTATTI

Se hai bisogno di ulteriori informazioni riguardanti l'uso di offshore trust o strutture dell'Isola di Man, non esitare a metterti in contatto con David Walsh di Dixcart:

advisor.iom@dixcart.com

Dixcart Management (IOM) Limited è autorizzato dalla Isle of Man Financial Services Authority.

Torna all'elenco