Rimanere al passo con i tempi: il piano di Malta per rafforzare ulteriormente la propria offerta di servizi finanziari

Il settore dei servizi finanziari è stato uno dei pilastri dell’economia maltese per oltre 30 anni e ha permesso a Malta di affermarsi come un rispettabile centro finanziario internazionale.

L’industria è cresciuta a un tasso medio dell’8.3% dal 2010 ed è attualmente il sesto settore economico più grande del paese, contribuendo al 9.1% del suo valore aggiunto lordo. L’economia maltese è ben diversificata e le sue previsioni di crescita sono le più alte dell’Unione Europea, essendo l’unico paese europeo con una crescita prevista superiore al 4% sia per il 2024 che per il 2025.

Uno degli elementi distintivi di Malta è sempre stata l'innovazione, soprattutto quella legislativa. La giurisdizione è riuscita costantemente a concentrarsi su nicchie di mercato specifiche, combinando l’agilità con un solido quadro normativo.

Questo approccio, portato avanti attraverso  un'attività costante, garantisce che la legislazione sia sempre alla pari con i nuovi prodotti disponibili in un ambiente frenetico e guidato dalla tecnologia. Ciò mantiene Malta in prima linea nell’innovazione nel settore dei servizi finanziari.

Una strategia elaborata dall’industria e pienamente sostenuta dal governo

In linea con questo spirito, il 29 marzo 2023, il Consiglio consultivo per i servizi finanziari di Malta ha presentato la Strategia di Malta per i servizi finanziari per i 10 anni a venire. Il documento indica oltre 170 iniziative da attuare affinché Malta possa mantenere e rafforzare ulteriormente la propria posizione di centro finanziario internazionale. Oltre 100 professionisti hanno contribuito alla stesura del documento, che è stato approvato dal governo, che ha un ruolo importante nel creare le condizioni affinché il settore dei servizi finanziari possa continuare a prosperare in futuro.

La visione a lungo termine per Malta come giurisdizione è quella di essere “riconosciuta come una giurisdizione competitiva, sicura e credibile per i servizi finanziari”. Ciò deve essere raggiunto attraverso una combinazione di innovazione, solide basi tecnologiche e un quadro normativo agile, ma robusto e coerente.

La strategia identifica i fattori chiave a sostegno della visione, nonché sei priorità che sostengono ciascuna attività e sono trasversali, perché devono essere applicate in ciascuna delle 175 iniziative identificate nel documento.

Le sei priorità sono:

  1. Semplificare la regolamentazione
  2. Standardizzare i pagamenti
  3. Consolidare l'identità
  4. Modernizzare la tassazione
  5. Riformare la legge finanziaria
  6. Costruisci talento

Quattro fattori abilitanti per aumentare la competitività

La strategia identifica inoltre quattro iniziative di trasformazione per cambiare e innovare in modo significativo il modo in cui il settore dei servizi finanziari opera nella giurisdizione. Questi sono:

  1. Gestione centralizzata delle identità
  2. Infrastruttura hub per i pagamenti digitali
  3. Integrazione e digitalizzazione dei processi normativi
  4. Riforma legislativa e armonizzazione

La portale di gestione centralizzata delle identità/due diligence è fondamentale ridurre la burocrazia e accelerare i processi di due diligence attraverso il lancio di una piattaforma digitale centralizzata, standardizzata e utilizzata da tutte le parti. Lo scopo della misura è quello di promuovere il principio una tantum, il che significa che gli individui e le aziende dovrebbero fornire determinate informazioni o documentazione alle autorità competenti solo una volta, migliorando in definitiva l’efficienza, riducendo i costi e portando alla standardizzazione. Enti privati ​​come banche, avvocati e commercialisti avranno accesso autorizzato alla documentazione certificata, previo consenso dell'individuo.

I pagamenti sono cruciali per ogni sistema finanziario, avendo quindi una dimensione nazionale infrastruttura hub dei pagamenti digitali porterebbe a un sistema moderno e di facile utilizzo che consenta pagamenti istantanei, sicuri e multivaluta sia per i privati ​​che per le aziende. L'infrastruttura deve essere supportata da una tecnologia all'avanguardia per garantire una buona esperienza utente e, allo stesso tempo, mantenere elevati livelli di standard AML/CFT attraverso funzionalità integrate come, ma non limitate a, Transazioni sospette Segnalazione.

La integrazione e digitalizzazione del processo regolatorio sarà fondamentale affrontare i colli di bottiglia burocratici che possono ostacolare l’afflusso di investimenti diretti esteri, le attività degli operatori locali e anche gli stessi regolatori. Anche in questo caso l’obiettivo è quello di snellire i processi mantenendo i rigorosi controlli di cui la giurisdizione ha bisogno per rafforzare la propria posizione nello scenario internazionale.

Le attività sopra menzionate devono essere integrate da a sistema legale che opera in modo tempestivo e dispone delle risorse adeguate per garantire efficienza e competenza nella gestione dei reati finanziari quali riciclaggio di denaro, frode ed evasione fiscale. La strategia suggerisce la creazione di una task force sulla riforma della legge sui servizi finanziari per rivedere e proporre modifiche legislative che affrontino e migliorino le attuali debolezze.

Il ruolo cruciale del settore pubblico nell'attuazione della strategia viene riaffermato quando il documento identifica gli attori responsabili dell'esecuzione delle quattro attività di trasformazione, che sono per lo più enti pubblici come i ministeri del governo, la Banca Centrale di Malta, la Malta Business Registro, l'Autorità per i servizi finanziari di Malta, l'Unità di analisi di informazione finanziaria e il Commissario per le entrate. Tutti gli attori hanno già avviato l’attuazione e ciò sottolinea, ancora una volta, l’impegno del governo a sostenere l’industria sulla base delle indicazioni fornite dall’industria stessa e incluse nella strategia.

Occhio agli sviluppi internazionali

Le sfide da affrontare non sono legate solo agli aspetti e alle procedure interne. Ci sono altri fattori, derivanti dalle tendenze internazionali, che interessano tutti i paesi, e quindi ciascuna giurisdizione deve affrontarli da una prospettiva nazionale, ma tenendo presente la loro natura transfrontaliera. I due fattori più importanti sono la tassazione e il talento.

Tassazione sarà sempre uno degli elementi principali presi in considerazione nelle decisioni aziendali. Il Governo ha già assicurato, in più occasioni, che il sistema societario non verrà cambiato drasticamente e quindi il sistema fiscale maltese subirà alcune revisioni per rimanere in linea con gli sviluppi internazionali ma manterrà anche elementi attrattivi per essere il più competitivo possibile.

Per quanto riguarda disponibilità di talento, molti direbbero che Malta è vittima del proprio successo: anni di crescita economica, combinati con una piccola popolazione, hanno sottolineato la necessità per Malta di fare affidamento sui talenti stranieri per sostenere la crescita economica. Il Paese è sulla buona strada per semplificare il processo di richiesta dei permessi di lavoro e facilitare le procedure per i richiedenti che portano con sé i propri familiari prossimi. Procedure chiare e rapide renderebbero il Paese molto più attraente per gli espatriati. Parallelamente, si stanno attualmente studiando politiche a lungo termine per migliorare le competenze di quante più persone possibile a Malta attraverso corsi e programmi specializzati, che saranno offerti non solo dall’Università di Malta ma anche da organismi professionali e associazioni correlate.

L’attuazione della strategia è un passo fondamentale per mantenere un’offerta competitiva a livello internazionale, ma la sua massima efficacia sarà raggiunta solo attraverso una comunicazione efficace al di fuori di Malta, poiché gli investitori hanno bisogno di essere informati sugli sforzi significativi che la giurisdizione sta facendo per valorizzare la propria offerta.

Conclusione

Rimanere competitivi e in linea con i vari sviluppi attualmente in atto è fondamentale per consentire al settore di continuare a prosperare, e Malta ha un piano solido per continuare a offrire soluzioni eccellenti nel settore dei servizi finanziari per gli anni a venire.

Dixcart a Malta

L'ufficio Dixcart a Malta ha una vasta esperienza nei servizi finanziari e offre informazioni sulla conformità legale e normativa. Il nostro team di commercialisti e avvocati qualificati è a disposizione per creare strutture e aiutare a gestirle in modo efficiente.

Informazioni aggiuntive

Per ulteriori informazioni sulle questioni relative alle società maltesi, contattare Jonathan Vassallo, presso l'ufficio Dixcart a Malta: advisor.malta@dixcart.com. In alternativa, parla con il tuo solito contatto Dixcart.

Torna all'elenco