Il nuovo visto per nomadi digitali – percorso di residenza: passi da compiere

sfondo

Il nuovo visto per i nomadi digitali è diventato disponibile il 30 ottobreth 2022, consentendo a qualsiasi lavoratore a distanza o lavoratore autonomo di esercitare la propria professione attraverso il Portogallo, godendo di tutta la qualità della vita che il Portogallo ha da offrire.

Panoramica

Con l'ultima modifica della legge in materia, il governo portoghese ha implementato il visto per nomade digitale, consentendo in particolare ai professionisti stranieri di prestare i propri servizi a distanza, sia come lavoratore subordinato che come lavoratore autonomo dal Portogallo, e di richiedere la residenza in Portogallo. 

Passaggio 1: assumere un consulente legale

Poiché il visto per nomadi digitali è molto recente, richiede un esperto, come Dixcart, con sufficiente esperienza e conoscenza della legge sull'immigrazione portoghese, per guidarti senza problemi attraverso il processo. Le cose da considerare quando si assume un consulente legale sono l'esperienza nel mercato, in particolare in questo settore, e la storia della società.

Una volta nominato un consulente legale, ti assisterà con i documenti che devi raccogliere per richiedere il visto e fissare l'appuntamento pertinente presso il consolato portoghese, per l'area in cui risiedi, aiutandoti in ogni fase del processo.

Passaggio 2: codice fiscale portoghese e apertura di un conto bancario portoghese

Per richiedere il visto, dovrai dimostrare di disporre di mezzi di sussistenza sufficienti in Portogallo per il periodo del tuo soggiorno (minimo un anno). Ciò significa che è necessario un conto bancario portoghese e, di conseguenza, un codice fiscale portoghese.

Un deposito dello stipendio minimo mensile portoghese di € 760, moltiplicato per dodici (il periodo minimo di soggiorno) è obbligatorio, da presentare alle autorità portoghesi per l'immigrazione.

Passaggio 3: raccogliere la documentazione

Dovrai raccogliere una serie di documenti per l'appuntamento presso il consolato portoghese:

Documentazione generale necessaria per richiedere il visto:

  1. Prova della residenza legale nel paese da cui si presenta la domanda
  2. Assicurazione di viaggio che copre le spese mediche necessarie, valida per 12 mesi
  3. Fedina penale
  4. Prova di alloggio in Portogallo per almeno 12 mesi
  5. Prova dei mezzi di sussistenza in Portogallo

Documentazione specifica per il visto nomade digitale

  • Lavorare per un datore di lavoro – uno dei seguenti documenti:
    • Contratto di lavoro; o,
    • Promessa di contratto di lavoro; o,
    • Dichiarazione del datore di lavoro che conferma il legame di lavoro.
  • Attività professionale indipendente - uno dei seguenti documenti:
    • Contratto di costituzione di società; o,
    • Contratto di fornitura di servizi; o,
    • Proposta scritta di contratto di fornitura di servizi; o, 
    • Documento attestante i servizi resi a uno o più soggetti.
  • Prova del reddito mensile medio degli ultimi tre mesi con un valore minimo equivalente a quattro volte il salario minimo portoghese: € 3,040.
  • Un documento che attesti la residenza fiscale.

Passaggio 3: formalità legali

Fissare un appuntamento presso il Consolato portoghese, dove deve avvenire un incontro per consegnare la documentazione e per la biometria per il visto da prendere.

Passaggio 4: passaggi finali

Al termine dell'analisi della domanda, il visto per nomade digitale viene rilasciato per un periodo di quattro mesi e consente due ingressi legali in Portogallo. Quando sei in Portogallo, è necessario fissare un appuntamento con le autorità portoghesi per l'immigrazione per completare il processo. Una volta rilasciato il visto per nomade digitale per la residenza, sarà valido per due anni e c'è la possibilità di rinnovarlo successivamente.

Vantaggi

Lavora in remoto e legalmente dal Portogallo continentale o da una delle isole di Madeira o delle Azzorre e goditi il ​​clima e il cibo fantastici.

A Madeira è già stato creato il “Digital Nomads Madeira”, un villaggio per nomadi digitali, dove possono godere di spazi di lavoro, luoghi di attività e comunità, con tecnologia aggiornata.

Inoltre, a seguito di questo visto di soggiorno e successivo permesso di soggiorno, puoi richiedere la cittadinanza o la residenza permanente dopo cinque anni, e puoi anche richiedere il regime fiscale non abituale che dà una serie di vantaggi fiscali sui redditi.

Informazioni aggiuntive

Se hai bisogno di ulteriori informazioni riguardanti il ​​visto Digital Nomad, i processi coinvolti e i vantaggi che offre, contatta l'ufficio Dixcart in Portogallo: advisor.portugal@dixcart.com

Saremo lieti di aiutarti.

Torna all'elenco