Holding britanniche e Brexit: quali sono le implicazioni?

Molti si sono chiesti "Quali sono le implicazioni causate dalla Brexit per lo status del Regno Unito come giurisdizione principale per le holding britanniche?"

In questo articolo esaminiamo una serie di caratteristiche che rendono una buona giurisdizione una holding e consideriamo la holding britannica in questo contesto sia prima che dopo la Brexit.

Esenzione di partecipazione

Praticamente tutti i dividendi ricevuti da una società britannica, siano essi dal Regno Unito o dall'estero, sono esenti da imposta. 

  • Questo continua ad essere il caso dopo la Brexit.

Esenzione dall'imposta sulle plusvalenze in caso di cessione di partecipazioni 

Le cessioni di partecipazioni rilevanti in società commerciali o holding di gruppi commerciali sono esenti dall'imposta britannica sulle società, a condizione che siano soddisfatte determinate condizioni.

  • Questa rimane la posizione dopo la Brexit.

Nessuna ritenuta alla fonte sui dividendi

Il Regno Unito non applica la ritenuta alla fonte sui dividendi pagati dalle società britanniche. 

  • Questa posizione non è stata influenzata dalla Brexit.

Nessuna imposizione di imposta sulle plusvalenze sugli utili derivanti dalla vendita di azioni in una holding

Il Regno Unito non impone l'imposta sulle plusvalenze sulla vendita di azioni di una società britannica da parte di non residenti nel Regno Unito. 

  • La Brexit non incide su questa posizione.

Riduzione al minimo della ritenuta alla fonte su dividendi, interessi e royalty pagati alle società del Regno Unito

Il Regno Unito ha una delle più grandi reti di trattati contro la doppia imposizione al mondo. Nella maggior parte delle situazioni in cui una società del Regno Unito possiede più del 10% del capitale azionario emesso di una società straniera, l'aliquota della ritenuta alla fonte è ridotta al 5% (in alcuni casi è ridotta a zero).

Le società del Regno Unito hanno attualmente accesso alla Direttiva UE sulle società madri/filiali, nonché alla Direttiva sugli interessi e sui canoni, riducendo così a zero la ritenuta alla fonte per molti paesi europei. Al momento della scrittura, resta inteso che ciò continuerà durante il periodo transitorio fino al 13/12/2020.

Diversi paesi dell'UE non hanno le stesse leggi che disciplinano quando è possibile applicare il beneficio di queste direttive. In molti casi, quando il beneficiario effettivo finale non è residente nella giurisdizione richiedente, l'accesso alle direttive è negato.

Dopo la Brexit, le aziende del Regno Unito potrebbero non avere accesso a queste direttive.

La posizione di "ripiego" sarebbe quindi quella di richiedere uno sgravio ai sensi di uno degli accordi sulla doppia imposizione del Regno Unito. La tabella seguente mostra l'effettiva posizione di "ripiego" a qualunque sia il tasso migliore: il tasso nazionale normale O il tasso del trattato del Regno Unito.

Dividendo WHTInteressi WHTRoyalty WHT
Austria5%0%10%
Belgio0%10%0%
Bulgaria0%0%5%
Croazia5%5%5%
Cyprus0%0%0%
Repubblica Ceca5%0%10%
Danmark0%0%0%
Estonia0%0%10%
Finlandia0%0%0%
Francia0%0%0%
Germania5%0%0%
Grecia10%0%0%
Ungheria0%0%0%
Irlanda0%0%0%
Italy5%10%8%
Lettonia0%0%0%
Lituania5%0%10%
Lussemburgo0%0%0%
Malta0%0%0%
Olanda0%0%0%
Polonia0%5%5%
Portogallo0%10%5%
Romania10%10%15%
Slovacchia0%0%10%
Slovenia0%0%5%
Spagna0%0%0%
Svezia0%0%0%

L'aliquota zero per i dividendi può essere subordinata a un requisito di partecipazione minima.

Non imposizione dell'imposta sui conferimenti sul capitale sociale

Nel Regno Unito non vi è alcuna imposta sui conferimenti sul capitale azionario versato o emesso. L'imposta di bollo allo 0.5% è dovuta sui successivi trasferimenti di azioni. 

  • La Brexit non ha cambiato questo.

Nessun capitale sociale minimo versato

Non esiste un capitale sociale minimo versato per le normali società a responsabilità limitata nel Regno Unito. Per le società pubbliche il capitale sociale minimo emesso è di £ 50,000. 

  • La Brexit non ha avuto alcun effetto su questo.

Tasse basse sul reddito senza dividendi

Il Regno Unito ha imposte societarie relativamente basse. Il tasso attuale è del 19%.

Profitti delle filiali estere

Una società del Regno Unito può scegliere che i profitti delle sue filiali estere siano esenti dall'imposta britannica.

  • Questa elezione non è stata influenzata negativamente dalla Brexit.

Regimi di ricerca e sviluppo e Patent Box

Il Regno Unito offre interessanti regimi di R&S e Patent Box.

  • La Brexit non ha avuto alcun effetto su nessuno di questi regimi.

Conclusione

La Brexit ha portato molta incertezza su entrambe le sponde della Manica.

Dati gli accordi sulla doppia imposizione del Regno Unito e il diritto interno dei paesi dell'UE, l'effetto della Brexit, compreso il periodo post transitorio sulle holding britanniche, sarà marginale.

Informazioni aggiuntive

Se hai bisogno di ulteriori informazioni su questo argomento, contatta Laurence Binge – advisor.uk@dixcart.com.

Si prega di consultare anche il nostro Servizi aziendali pagina per ulteriori informazioni.

Aggiornato il mese di febbraio 2020

Torna all'elenco