Notizie e Opinione

Dixcart News presenta una selezione di articoli di attualità. Non esitare a utilizzare 'Cerca' oi filtri sottostanti per individuare l'articolo che meglio corrisponde alle tue esigenze e ai tuoi interessi.

Spedizione maltese – Il sistema di tassazione del tonnellaggio e i vantaggi per le compagnie di navigazione

Nell'ultimo decennio, Malta ha consolidato il suo status di centro internazionale e mediterraneo di eccellenza marittima. Attualmente Malta ha il più grande registro navale in Europa e il sesto al mondo. Inoltre, Malta è diventata leader mondiale in termini di registrazione di yacht commerciali.

Al fine di evitare il rischio che le compagnie di navigazione si trasferiscano o battano bandiera in paesi a bassa tassazione al di fuori dell'UE, sono state introdotte le Linee guida 2004 della Commissione europea sugli aiuti di Stato al trasporto marittimo (attività di navigazione commerciale) per consentire agli Stati membri di attuare vantaggi finanziari per le compagnie di navigazione . Uno dei vantaggi più importanti è stato quello di sostituire i metodi tradizionali di tassazione con un'imposta sul tonnellaggio.

Nel dicembre 2017, la Commissione Europea ha approvato il regime di tassazione del tonnellaggio maltese per un periodo di 10 anni, a seguito di una revisione della sua compatibilità con le regole sugli aiuti di Stato dell'UE.

Il sistema di tassazione del tonnellaggio di spedizione maltese

Ai sensi del sistema di tassazione del tonnellaggio di Malta, l'imposta dipende dal tonnellaggio della nave o della flotta appartenente a un particolare armatore o gestore di navi. Solo le società attive nel trasporto marittimo possono beneficiare delle Linee guida marittime.

Le regole standard dell'imposta sulle società non si applicano alle attività di spedizione a Malta. Invece le operazioni di spedizione sono soggette a una tassa annuale composta da una tassa di registrazione e una tassa annuale sul tonnellaggio. L'aliquota dell'imposta sul tonnellaggio si riduce in base all'età della nave.

  • Ad esempio, una nave mercantile di 80 metri di stazza lorda di 10,000 tonnellate, costruita nel 2000, pagherà una tassa di immatricolazione di 6,524 euro e successivamente una tassa annuale di 5,514 euro.

La categoria di navi più piccola è fino a una stazza netta di 2,500 e la più grande e più costosa sono le navi con una stazza netta superiore a 50,000. Le tariffe sono ridotte rispettivamente per le navi delle classi di età 0-5 e 5-10 anni e sono maggiori per quelle di 25-30 anni.

Tassazione delle attività di spedizione a Malta

Come sopra dettagliato:

  • Il reddito derivante dalle attività di spedizione di un'organizzazione di spedizione autorizzata è esente dall'imposta sul reddito.
  • Il reddito derivante dalle attività di gestione della nave da parte di un gestore navale è esente dall'imposta sul reddito.

In tutte le altre circostanze:

  • Le compagnie di navigazione costituite a Malta sono tassate sul reddito mondiale e sulle plusvalenze.
  • Le compagnie di navigazione non costituite a Malta, ma il cui controllo e gestione sono esercitati a Malta, sono tassate sul reddito locale e sulle plusvalenze e sui redditi di origine estera rimessi a Malta.
  • Le compagnie di navigazione non costituite a Malta e la cui gestione e controllo non sono esercitati a Malta, sono tassate sul reddito e sulle plusvalenze generate a Malta.

Attività di gestione della nave

A seguito di una sentenza della Commissione Europea, Malta ha modificato la sua legge sulla tassazione del tonnellaggio.

Le attività di gestione delle navi sono ora incluse nel sistema di imposta sul tonnellaggio. Ciò significa che i gestori delle navi possono pagare un'imposta sul tonnellaggio equivalente ad una percentuale dell'imposta sul tonnellaggio pagata dagli armatori e/o noleggiatori delle navi gestite. Qualsiasi reddito derivato da un gestore navale dalle attività di gestione della nave è considerato reddito derivante dalle attività di navigazione ed è quindi esente dall'imposta sul reddito.

Le organizzazioni di gestione delle navi possono beneficiare delle misure dell'imposta sul tonnellaggio, a condizione che siano soddisfatte le seguenti condizioni:

  • deve essere un'organizzazione di gestione della nave stabilita nell'Unione europea (UE) o nello Spazio economico europeo (SEE);
  • hanno assunto la responsabilità della gestione tecnica e/o dell'equipaggio di una nave;
  • deve essere conforme agli standard e ai requisiti internazionali dell'UE;
  • devono includere specificamente le attività di spedizione nei loro oggetti e devono registrarsi presso il Registrar General di conseguenza;
  • mantenere una contabilità separata, distinguendo chiaramente i pagamenti e gli incassi del gestore della nave rispetto alle attività di gestione della nave da quelle non connesse a tale attività;
  • il gestore della nave sceglie di pagare una tassa annuale sul tonnellaggio su tutte le navi;
  • Almeno due terzi del tonnellaggio delle navi per le quali il gestore navale fornisce attività di gestione della nave devono essere gestiti nell'UE e nel SEE;
  • il tonnellaggio per il quale il gestore della nave fornisce attività di gestione della nave deve soddisfare il requisito del legame di bandiera.

Idoneità all'imposta sul tonnellaggio maltese

L'imposta sul tonnellaggio viene applicata alle attività di una compagnia di navigazione come segue:

  • ricavi principali da attività di spedizione;
  • alcuni ricavi accessori strettamente connessi alle attività di navigazione (limitati ad un massimo del 50% dei ricavi operativi di una nave); e
  • ricavi da rimorchio e dragaggio (a determinate condizioni).

Le organizzazioni di navigazione maltesi devono registrarsi presso il ministro delle finanze presentando il nome dell'organizzazione, l'indirizzo della sede legale e il nome e la stazza della nave che si desidera possedere o gestire. La nave deve essere dichiarata "nave con tassa sul tonnellaggio" o "nave comunitaria", con una stazza netta minima di 1,000 ed essere interamente di proprietà, noleggiata, gestita, amministrata o gestita da un'organizzazione di navigazione.

Una compagnia di navigazione può beneficiare del regime di imposta sul tonnellaggio maltese solo se ha una parte significativa della sua flotta battente bandiera di uno Stato membro dello Spazio economico europeo (SEE).

Motivi aggiuntivi per considerare la registrazione della nave a Malta

Ci sono una serie di ulteriori motivi per prendere in considerazione la registrazione della nave a Malta:

  • Il registro di Malta è nelle liste bianche del MOU di Parigi e del MOU di Tokyo.
  • Le navi immatricolate sotto la bandiera di Malta non hanno restrizioni commerciali e godono di un trattamento preferenziale in molti porti.
  • La registrazione delle navi battenti bandiera maltese avviene in due fasi. Una nave è immatricolata provvisoriamente per un periodo di sei mesi. Questo è un processo facile e veloce. Durante questo periodo di registrazione provvisoria il proprietario è tenuto a presentare documentazione aggiuntiva e quindi la nave è registrata in modo permanente sotto bandiera maltese.
  • Esiste un'esenzione dall'imposta di bollo a Malta sull'immatricolazione e/o vendita di una nave, sulle quote relative a un'organizzazione di navigazione autorizzata e sull'iscrizione di un'ipoteca relativa a una nave.

Informazioni aggiuntive

Se desideri ulteriori informazioni riguardanti il ​​Malta Tonnage Tax System o la registrazione di una nave e/o yacht a Malta, contatta Jonathan Vassallo presso l'ufficio Dixcart a Malta: advisor.malta@dixcart.com

Torna all'elenco