Notizie e visualizzazioni

Dixcart News presenta una selezione di articoli di attualità. Non esitare a utilizzare 'Cerca' oi filtri sottostanti per individuare l'articolo che meglio corrisponde alle tue esigenze e ai tuoi interessi.

Nuovi requisiti per le sostanze per le aziende dell'Isola di Man - A partire da gennaio 2019

Il Ministero del Tesoro dell'Isola di Man ha pubblicato una bozza della proposta di Income Tax (Requisiti sulla sostanza) Order 2018. Questa bozza di Order, una volta definitiva, e se approvata da Tynwald (nel dicembre 2018), avrà effetto in relazione ai periodi contabili che iniziano o dopo il 1 gennaio 2019.

Ciò significa che da gennaio 2019, le aziende impegnate in "attività rilevanti" dovranno dimostrare di soddisfare specifici requisiti di sostanza, per evitare sanzioni.

Questo ordine è in risposta a una revisione completa che è stata effettuata dal gruppo del Codice di condotta dell'UE sulla tassazione delle imprese (COCG) al fine di valutare oltre 90 giurisdizioni, tra cui l'Isola di Man (IOM), rispetto agli standard di:

– Trasparenza fiscale;

– Equa tassazione;

– Conformità con l'anti-BEPS (spostamento del profitto dell'erosione di base)

Il processo di revisione ha avuto luogo nel 2017 e sebbene il COCG fosse convinto che l'OIM soddisfacesse gli standard per la trasparenza fiscale e il rispetto delle misure anti-BEPS, il COGC ha sollevato preoccupazioni sul fatto che l'OIM e altre dipendenze della Corona non avessero:

"Un requisito di sostanza legale per le entità che operano all'interno o attraverso la giurisdizione".

Principi di alto livello

Lo scopo della legislazione proposta è affrontare le preoccupazioni che le società dell'OIM (e altre dipendenze della Corona) potrebbero essere utilizzate per attrarre profitti non commisurati alle attività economiche e alla presenza economica sostanziale nell'OIM.

La proposta di legge prevede quindi che le aziende del settore interessate dimostrino di avere sostanza nell'Isola:

  • Essere diretto e gestito nell'isola; e
  • Conduzione di attività di generazione di reddito di base (CIGA) nell'isola; e
  • Avere persone, locali e spese adeguate nel

Ciascuno di questi requisiti è discusso più dettagliatamente di seguito.

La risposta dell'OIM

Alla fine del 2017, insieme a molte altre giurisdizioni che rischiano di essere inserite nella lista nera, l'OIM si è impegnata ad affrontare queste preoccupazioni entro la fine di dicembre 2018.

A causa delle identiche preoccupazioni sollevate a Guernsey e Jersey, i governi dell'OIM, Guernsey e Jersey hanno lavorato a stretto contatto per sviluppare proposte per soddisfare i loro impegni.

Come risultato del lavoro pubblicato a Guernsey e Jersey, l'OIM ha pubblicato la sua legislazione e linee guida limitate, in bozza. Si prega di notare che ulteriori indicazioni saranno disponibili a tempo debito.

La legislazione è simile nelle tre giurisdizioni.

Il resto di questo articolo si concentra specificamente sul progetto di legge dell'OIM.

L'imposta sul reddito (requisiti di sostanza) Ordine 2018

Questo ordine sarà emesso dal Tesoro ed è un emendamento all'Income Tax Act 1970.

Questa nuova legislazione si propone di affrontare le preoccupazioni della Commissione UE e del COCG attraverso un processo in tre fasi:

  1. Individuare le società che svolgono “attività rilevanti”; e
  2. Imporre requisiti sulle sostanze alle società che intraprendono attività rilevanti; e
  3. Per far rispettare la sostanza

Ognuna di queste fasi e le loro ramificazioni sono discusse di seguito.

Fase 1: identificare le aziende che svolgono “attività rilevanti”

L'ordinanza si applicherà alle società residenti ai fini fiscali dell'OIM impegnate in settori rilevanti. I settori interessati sono i seguenti:

un. bancario

B. assicurazione

C. spedizione

D. gestione di fondi (non include le società che sono veicoli di investimento collettivo)

e. finanziamento e leasing

F. sede centrale

G. funzionamento di una holding

h. detenere la proprietà intellettuale (IP)

io. centri di distribuzione e assistenza

Sono questi i settori individuati, a seguito dei lavori, dal Forum on Harmful Tax Practices (FHTP) dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OECD), sui regimi preferenziali. Questo elenco rappresenta le categorie di reddito geograficamente mobile, ovvero sono i settori che sono a rischio di operare e che derivano il loro reddito da giurisdizioni diverse da quelle in cui sono registrati.

Non esiste un de minimis in termini di reddito, la normativa si applicherà a tutte le società che svolgono attività rilevanti in cui si percepisce qualsiasi livello di reddito.

Un fattore determinante è la residenza fiscale e l'Assessore ha indicato che prevarranno le prassi esistenti, ovvero le regole di cui al PN 144/07. Pertanto, qualora le società non costituite dall'OIM siano impegnate in settori rilevanti, saranno incluse nell'ambito di applicazione dell'Ordine solo se sono residenti ai fini fiscali dell'OIM. Questa è chiaramente una considerazione importante: se risiede altrove, è probabile che le norme relative a quel paese di residenza siano le norme vincolanti.

Fase 2: imporre requisiti sulle sostanze alle società che intraprendono attività pertinenti

I requisiti specifici per le sostanze variano in base al settore pertinente. In linea di massima, affinché una società del settore rilevante (diversa da una pura holding di partecipazioni) abbia una consistenza adeguata deve garantire che:

un. È diretto e gestito nell'isola.

L'Ordine specifica che la società è diretta e gestita* nell'Isola. Le riunioni regolari del consiglio dovrebbero aver luogo sull'isola, ci deve essere un quorum degli amministratori fisicamente presenti alla riunione, le decisioni strategiche devono essere prese durante le riunioni, i verbali delle riunioni del consiglio devono essere tenuti sull'isola e gli amministratori presenti a queste riunioni deve possedere le conoscenze e le competenze necessarie affinché il consiglio possa adempiere ai propri compiti.

* Si noti che il test per "diretto e gestito" è un test separato dal test "gestione e controllo" utilizzato per determinare la residenza fiscale di una società. L'obiettivo del test diretto e gestito è quello di garantire un numero adeguato di riunioni consiliari tenute e partecipate nell'Isola. Non tutte le riunioni del Consiglio devono essere tenute sull'isola, discuteremo il significato di "adeguato" più avanti in questo articolo.

B. Nell'isola è presente un numero adeguato di dipendenti qualificati.

Questa previsione appare piuttosto vaga in quanto la normativa specifica specificatamente che i dipendenti non devono essere assunti dall'azienda, questa condizione si concentra sulla presenza di un numero adeguato di lavoratori qualificati sull'isola, che siano o meno impiegati altrove non questione.

Inoltre, cosa si intende per 'adeguato' in termini numerici è molto soggettivo e ai fini di questa proposta di normativa, 'adeguato' assumerà il suo significato ordinario, come discusso di seguito.

C. Ha una spesa adeguata, proporzionata al livello di attività svolta nell'Isola.

Ancora una volta, un'altra misura soggettiva. Tuttavia, non sarebbe realistico applicare una formula specifica a tutte le attività, poiché ogni attività è unica a sé stante ed è responsabilità del Consiglio di amministrazione garantire che tali condizioni siano soddisfatte.

D. Ha una presenza fisica adeguata nell'isola.

Sebbene non definito, è probabile che ciò includa la proprietà o l'affitto di un ufficio, l'avere un numero "adeguato" di personale, personale sia amministrativo che specializzato o qualificato che lavora in ufficio, computer, telefono e connessione Internet, ecc.

e. Svolge attività di produzione di reddito principale nell'isola

L'Ordinanza tenta di specificare cosa si intende per 'attività generatrice di reddito principale' (CIGA) per ciascuno dei settori interessati, l'elenco delle attività è inteso come guida, non tutte le aziende svolgeranno tutte le attività specificate, ma deve eseguire alcuni per conformarsi.

Se un'attività non fa parte della CIGA, ad esempio le funzioni IT di back office, l'azienda può esternalizzare tutta o parte di tale attività senza che vi sia un effetto sulla capacità dell'azienda di conformarsi al requisito della sostanza. Allo stesso modo, l'azienda può richiedere una consulenza professionale esperta o assumere specialisti in altre giurisdizioni senza conformarsi ai requisiti della sostanza.

In sostanza, CIGA assicura che le attività principali dell'impresa, ovvero le operazioni che producono la maggior parte del reddito, siano svolte nell'Isola.

Outsourcing

Oltre a quanto sopra, una società può esternalizzare, cioè appaltare o delegare a un terzo oa società del gruppo, alcune o tutte le sue attività. L'outsourcing è solo un potenziale problema se si riferisce a CIGA. Se alcune o tutte le CIGA sono esternalizzate, l'azienda deve essere in grado di dimostrare che vi è un'adeguata supervisione dell'attività esternalizzata e che l'esternalizzazione è ad aziende IOM (che a loro volta dispongono di risorse adeguate per svolgere tali compiti). I dettagli precisi dell'attività esternalizzata, inclusi, ad esempio, i timesheet devono essere conservati dall'impresa appaltatrice.

La chiave qui è il valore che generano le attività in outsourcing, se CIGA. In alcuni casi, ad esempio, esternalizzando attività di codifica, molto poco potrebbe essere generato in termini di valore, ma potrebbero essere la progettazione, il marketing e altre attività svolte localmente che sono parte integrante della creazione di valore. Le aziende dovranno esaminare attentamente da dove proviene il valore, ovvero chi lo genera per valutare se le attività in outsourcing sono un problema.

"Adeguato"

Il termine "adeguato" intende prendere la sua definizione nel dizionario:

"Abbastanza o soddisfacente per uno scopo particolare."

L'Assessore ha informato che:

"Ciò che è adeguato per ogni azienda dipenderà dai fatti particolari dell'azienda e dalla sua attività commerciale".

Questo varierà per ciascuna entità del settore rilevante e l'onere della società interessata di garantire che mantenga e conservi registri sufficienti che dimostrino che dispone di risorse adeguate nell'isola.

Fase 3: far rispettare i requisiti della sostanza

L'Ordinanza conferisce all'Assessore il potere di richiedere tutte le informazioni necessarie per accertare che un'azienda del settore rilevante soddisfi i requisiti della sostanza. Qualora il valutatore non ritenga che i requisiti della sostanza siano stati soddisfatti per un determinato periodo, verranno applicate sanzioni.

Verifica dei requisiti della sostanza

Il disegno di legge attribuisce all'Assessore il potere di richiedere ulteriori informazioni a un'azienda del settore interessata al fine di accertare che i requisiti della sostanza siano stati rispettati.

Il mancato rispetto della richiesta può comportare una multa non superiore a £ 10,000. Qualora il valutatore non ritenga che i requisiti della sostanza siano stati soddisfatti, verranno applicate sanzioni.

Società di PI ad alto rischio

In generale, la designazione "società di PI ad alto rischio" si riferisce a società che detengono PI in cui (a) la PI è stata trasferita nell'isola dopo lo sviluppo e/o l'utilizzo principale della PI è al di fuori dell'isola o (b) dove L'IP è detenuto sull'isola ma i CIGA sono effettuati al di fuori dell'isola.

Poiché i rischi di spostamento degli utili sono considerati maggiori, la legislazione ha adottato un approccio piuttosto rigido nei confronti delle società di PI ad alto rischio, assumendo la posizione di "colpevole salvo prova contraria".

Le società di PI ad alto rischio dovranno dimostrare per ogni periodo che i requisiti di sostanza adeguati rispetto allo svolgimento di attività generatrici di reddito di base sono stati soddisfatti nell'isola. Per ciascuna società di proprietà intellettuale ad alto rischio, le autorità fiscali dell'OIM scambieranno tutte le informazioni fornite dalla società con l'autorità competente dello Stato membro dell'UE in cui è/sono residente la controllante diretta e/o finale e il beneficiario effettivo. Ciò avverrà in conformità con gli accordi internazionali di scambio fiscale esistenti.

“Per confutare la presunzione e non incorrere in ulteriori sanzioni, la società di PI ad alto rischio dovrà fornire prove che spieghino come le funzioni DEMPE (sviluppo, potenziamento, manutenzione, protezione e sfruttamento) siano state sotto il suo controllo e ciò abbia coinvolto persone altamente qualificati e svolgono le loro attività principali nell'isola”.

L'elevata soglia probatoria include piani aziendali dettagliati, prove concrete che il processo decisionale avviene nell'isola e informazioni dettagliate sui dipendenti IOM.

sanzioni

In linea con l'approccio più severo adottato nei confronti delle società di proprietà intellettuale sopra descritto, le sanzioni sono in qualche modo più severe per tali società.

Indipendentemente dal fatto che i requisiti della sostanza siano stati soddisfatti, in conformità con l'accordo internazionale, il valutatore divulgherà a un funzionario fiscale dell'UE competente tutte le informazioni pertinenti relative a una società di PI ad alto rischio.

Se una società di proprietà intellettuale ad alto rischio non è in grado di confutare la presunzione di non aver soddisfatto i requisiti di sostanza, le sanzioni sono le seguenti (indicate dal numero di anni consecutivi di non conformità):

– 1° anno, una sanzione civile di £ 50,000

– 2° anno, una sanzione civile di £ 100,000 e può essere cancellata dal registro delle imprese

– 3° anno, cancellazione dell'azienda dal registro delle imprese

Se la società di proprietà intellettuale ad alto rischio non è in grado di fornire al valutatore le informazioni aggiuntive richieste, la società verrà multata con un massimo di £ 10,000.

Per tutte le altre società impegnate in settori rilevanti (diversi dalla PI ad alto rischio), le sanzioni sono le seguenti, (espresse dal numero di anni consecutivi di non conformità):

– 1° anno, una sanzione civile di £ 10,000

– 2° anno, una sanzione civile di £ 50,000

– 3° anno, una sanzione civile di £ 100,000 e può essere cancellata dal registro delle imprese

– 4° anno, cancella la società dal registro delle imprese

Per ogni anno di non conformità di una società operante in un settore rilevante, l'Assessore comunicherà a un funzionario fiscale UE ogni informazione rilevante che riguardi la società, ciò potrebbe rappresentare un grave rischio reputazionale per la società.

Anti-elusione

Se il valutatore rileva che in qualsiasi periodo contabile una società ha evitato o tentato di evitare l'applicazione del presente decreto, il valutatore può:

– Divulgare le informazioni a un funzionario fiscale straniero

– Emettere alla società una sanzione civile di £ 10,000

Una persona (si noti che "una persona" non è definita all'interno di questa legislazione) che ha fraudolentemente evitato o cerca di evitare la domanda è responsabile:

– In caso di condanna: custodia cautelare per un massimo di 7 anni, multa o entrambe

– In caso di condanna sommaria: custodia cautelare per un massimo di 6 mesi, multa non superiore a £ 10,000, o entrambi

– Divulgazione di informazioni a un funzionario fiscale straniero

Eventuali ricorsi saranno ascoltati dai Commissari che potranno confermare, variare o ribaltare la decisione dell'Assessore.

Conclusione

Le aziende che operano nei settori rilevanti del settore sono ora sotto pressione per garantire il rispetto della nuova normativa che entrerà in vigore all'inizio del 2019.

Ciò avrà un effetto significativo su molte aziende IOM che hanno solo poco tempo per dimostrare alle autorità che sono conformi. Le potenziali sanzioni in caso di non conformità possono causare un rischio reputazionale dannoso, multe fino a £ 100,000 e potrebbero persino causare la cancellazione di un'azienda, dopo potenzialmente anche solo due anni di non conformità continua per società di proprietà intellettuale ad alto rischio e tre anni di non conformità per le altre società rilevanti del settore.

Dove ci lascia questo?

Tutte le aziende devono valutare se rientrano nei settori di competenza, in caso contrario non vi sono obblighi a loro carico dal presente Ordine. Tuttavia, se si trovano in un settore rilevante, dovranno valutare la loro posizione.

Molte aziende saranno facilmente in grado di identificare se rientrano o meno in un settore rilevante e le aziende gestite da CSP potrebbero dover valutare se hanno la sostanza necessaria.

Cosa potrebbe cambiare?

Siamo sull'orlo della Brexit e, ad oggi, gran parte delle discussioni si sono svolte con la Commissione Ue e la bozza di legge è stata da loro rivista; tuttavia, il COCG si incontrerà solo per discutere questioni come l'inserimento nella lista nera nel febbraio 2019.

Resta quindi da vedere se il COCG concorda sul fatto che le proposte vadano abbastanza lontano. Ciò che è chiaro è che questa legislazione è qui per rimanere in qualche forma e quindi le aziende devono considerare la loro posizione il prima possibile.

Segnalazione

La prima data di rendicontazione sarebbe il periodo contabile chiuso il 31 dicembre 2019 e quindi la rendicontazione entro il 1° gennaio 2020.

Le dichiarazioni dei redditi delle società saranno modificate per includere sezioni che raccoglieranno le informazioni in relazione ai requisiti di sostanza per le società che operano all'interno delle industrie del settore pertinente.

Come vi possiamo aiutare?

Se ritieni che la tua attività possa essere interessata dalla nuova legislazione, è importante che inizi a valutare e ad adottare le misure appropriate ora. Si prega di contattare l'ufficio Dixcart nell'Isola di Man per discutere i requisiti della sostanza in modo più dettagliato: advisor.iom@dixcart.com.

Dixcart Management (IOM) Limited è autorizzato dalla Isle of Man Financial Services Authority.

Torna all'elenco